DALLA PAROLA ALL'AZIONE

corso momentaneamente chiuso

—  FRANCESCO CENTORAME

curiositÀ

Ricerca

movimento

SCARICA IL MODULO D'ISCRIZIONE E INVIALO INSIEME A CV

E LETTERA MOTIVAZIONALE

ALLA  MAIL


info.futura.iv@gmail.com 

iscrizioni chiuse

 L’obiettivo del corso consiste nel fornire gli strumenti, sia teorici che pratici, utili  per iniziare la carriera di attore o semplicemente per diventare spettatori più consapevoli. Non ci sono limiti di selezione, la classe verrà formata sulla base delle motivazioni personali di ogni allievo.

Per partecipare alla selezione compila il modulo d'iscrizione ed invialo con il tuo cv e lettera motivazionale alla mail info.futura.iv@gmail.com entro e non oltre giovedì 2/7/20. La selezione degli otto partecipanti che potranno prendere parte al corso verrà effettuata e comunicata tramite e-mail .

n. partecipanti selezionati: 8

CORSO ONLINE FORMULA WEEKEND sabato 5 - 15:00/18:30 e domenica 6 luglio 2020 - 9:30/13:00 e 15:00/18:30 (10 ore)

COSTO DEL CORSO 80,00€  ai soci di Futura IV verrà applicato uno sconto del 25% sul costo del corso

L’analisi del testo, ossia lo studio razionale e dettagliato di ogni elemento che il testo ci fornisce, è un processo molto lungo, potenzialmente infinito, senza il quale non si può affrontare la messa in scena di uno spettacolo. Vale nella prosa teatrale più che in ogni altro tipo di lavoro attoriale. E’ preferibile dedicarsi ad una prima lettura libera, emotiva, lasciandosi trascinare dalla storia, dalle immagini che istintivamente il testo evoca e analizzare razionalmente il testo nelle letture successive.

L’analisi riguarda sia il racconto nel suo complesso, sia il carattere e condizione del singolo personaggio all’interno della storia e della singola scena. Il testo è la punta dell’iceberg e ogni dettaglio in superficie è utile per dedurre cosa ci sia e cosa stia accadendo in profondità. Spesso questi dettagli sono molto piccoli, difficili da individuare.
 

Stanislavskij, parlando del metodo delle azioni fisiche, chiedeva ai suoi attori, anche durante l’analisi, di “pensarsi in azione”. Nella nostra vita, viviamo in azione, i nostri pensieri, le nostre emozioni, passano sempre attraverso il corpo. Quando si lavora sul personaggio non possiamo partire dal sentimento in sé. Nella vita proviamo sentimenti di gioia, rabbia, dolore che nascono da una motivazione, da una nostra personale reazione a qualcosa che avviene. L’attore non ha la stessa possibilità quando entra in scena. Deve, allora, mettersi in azione, mettersi “al posto di” e reagire in scena a qualcosa che avviene realmente in quel momento. L’immaginario personale dell’attore è fondamentale e deve essere vivo. Ma a volte non basta. E’ in questo momento che l’attore non deve “trarre” da sé stesso sentimenti che in un dato momento neanche esistono, ma agire e quindi reagire.

FRANCESCO CENTORAME (Attore) 

A soli vent'anni viene definito da Fabrique (rivista cinematografica) un talento nascente del nuovo cinema italiano. Si forma in teatro ma sperimenta presto il  piccolo schermo nel ruolo di uno dei protagonisti della serie TV "Skam Italia" (2018) e il grande schermo interpretando il giovane Pierfrancesco Favino nel film"Gli anni più belli" (2020), regia di  Gabriele Muccino.

Futura Interdisciplinary View APS

  • Black Icon Instagram
  • Futura Youtube
  • Facebook